Apple e la realtà virtuale

Cosa pensa Apple della VR? Quanto dovremo aspettare per provare le cuffie per la realtà virtuale e aumentata di Apple? Perché Apple ha acquistato la startup Metaio, una delle aziende leader al mondo nel campo della realtà aumentata?

Negli ultimi mesi, queste tre domande sono state ripetute in tutti i blog e le riviste del settore, ma non ci sono ancora prove concrete che indichino il tipo di occhiali o che forniscano possibili date per il lancio sul mercato di questo prodotto. Proviamo ad analizzare le attività di Apple nel settore della realtà virtuale e aumentata…

In primo luogo, l’azienda di Cupertino ha assunto Doug Bowman, uno dei maggiori esperti mondiali di realtà virtuale. Bowman ha già vinto numerosi premi come ricercatore e, sebbene il suo obiettivo alla Apple non sia ancora stato rivelato, è certo che si tratterà di un progetto innovativo e all’avanguardia per il grande pubblico.

due-realtà-mela-realtà-virtuale-occhiali

Brevetto Apple per display di realtà virtuale e aumentata.

Oltre ai brevetti che Apple ha depositato negli ultimi mesi, l’azienda ha rilevato diverse società specializzate come
Metaio
y
Primesense
nota soprattutto per aver creato la tecnologia incorporata nel sensore Kinect per Xbox360. Di recente ha anche acquisito la startup Perceptio, specializzata in intelligenza artificiale e computer vision.

 

Alla luce di queste informazioni, proviamo a rivedere la domanda principale: cosa pensa Apple della realtà virtuale?

Il CEO di Apple Tim Cook, durante la presentazione dei risultati finanziari del primo trimestre del 2016, ha dichiarato che “la realtà virtuale è assolutamente fantastica e ci permette di sviluppare applicazioni molto interessanti e accattivanti”. Cook non vede la realtà virtuale come una nicchia di software e hardware orientata solo al mondo geek/nerd/giocatori, ma piuttosto come una tecnologia che diventerà di uso comune per tutti gli utenti e avrà una miriade di applicazioni in molteplici settori, dal pubblico in generale ad aree come lo sport, la tecnologia, i viaggi, l’industria, il design, il settore immobiliare, la moda e molti altri.

Tuttavia, con l’acquisto del prolifico startup Metaio, Apple è in vantaggio rispetto ai suoi numerosi e preparati concorrenti: Microsoft con
Hololens
, Google con
Cartone
e il suo nuovo progetto attualmente in fase di sviluppo, Facebook con Oculus Rift, Samsung con
Gear VR
Sony con
PlayStation VR
e HTC con
Vive
per citarne alcuni tra i più importanti.

Oltre ai vari modelli di occhiali virtuali, non bisogna dimenticare i numerosi accessori
numerosi accessori
che sono già disponibili sul mercato, compatibili con la maggior parte dei modelli di occhiali che permettono di sperimentare la realtà aumentata in prima persona.

A questo punto, è chiaro che Apple non vuole essere esclusa da questa grande rivoluzione di mercato, che comincia ad assumere le caratteristiche di una rivoluzione tecnologica paragonabile alla nascita di Internet. Se facciamo la giusta distinzione, la VR porta cambiamenti socioculturali nelle nostre vite che influenzeranno le generazioni moderne e future, che avranno a disposizione queste tecnologie empaticamente potenti e immersive fin dalle prime fasi della loro vita.

Per concludere, riportiamo una splendida notizia apparsa su Business Insider solo pochi giorni fa: Goldman Sachs ritiene che, entro dieci anni, il mercato della realtà virtuale supererà quello della televisione tradizionale,
il mercato della realtà virtuale supererà quello della televisione tradizionale.
. C’è motivo di guardare a ciò che verrà e di continuare a impegnarsi per creare contenuti di qualità adatti alle reali esigenze degli utenti.