Realtà virtuale in Sanità

realidad virtual sanidad

La realtà virtuale è una tecnologia ampiamente usata nel mondo scientifico con più di 20 anni di esperienza nel settore della salute mentale, ma, fino all’apparizione degli smartphone, questa tecnica non è stata resa disponibile al grande pubblico.

REALTÀ VIRTUALE IN MEDICINA

La realtà virtuale è uno strumento utilizzato nell’ambito della psichiatria e della psicologia da più di vent’anni.

Tuttavia, fino all’apparizione degli Smartphone non era possibile che il grande pubblico avesse accesso a essa.

La maggior parte delle applicazioni terapeutiche si basa sulla creazione specifica di un ambiente in 3D che incoraggia l’interazione dei pazienti.

La creazione di un ambiente artificiale immersivo permette di somministrare terapie espositive che non comportano alcun rischio per la salute del paziente.

Inoltre, non richiedono che il paziente debba recarsi di persona alla visita o all’ambulatorio del terapeuta.

Allo stesso modo, nel campo della sanità, come in molti altri, la realtà virtuale è uno strumento di grande utilità per la formazione e l’evoluzione professionale di infermieri e personale medico in diverse discipline.

In questa linea, la realtà virtuale permette anche di organizzare congressi medici in modo remoto.

Possibilità di applicazioni virtuali in casi medico-psichiatrici.

Trattamento delle Fobie:

La realtà virtuale offre la possibilità di creare scenari immersivi che permettono l’amministrazione di terapie espositive appropriate in base alla fobia presentata da ciascun paziente.

L’amministrazione della terapia può essere realizzata per livelli mediante la creazione di altri ambienti in cui lo stimolo fobico aumenti gradualmente.

Trattandosi di ambienti virtuali, la sicurezza del paziente non corre alcun pericolo.

Se un paziente soffre di vertigini, inizialmente gli verrà chiesto di stare in piedi su una sedia.

Dopo una serie di prove di difficoltà progressiva, gli verrà chiesto di trovarsi sul bordo di un dirupo, ovviamente senza che esista alcun rischio per l’integrità fisica del paziente.

Deficit dell’attenzione:

Le simulazioni digitali sono molto efficienti per il trattamento di certi disturbi dell’attenzione.

Nel momento di esaminare la visione di un paziente, l’esperienza immersiva permetterà di identificare verso quali direzioni dirige il suo sguardo;

in questo modo, si potranno costruire esperienze adeguate per ogni paziente, con distrazioni programmate che serviranno per controllare la sua attenzione e agire in funzione dei dati raccolti.

Salute mentale:

La realtà virtuale permette di simulare gli avatar di quelle persone con cui un paziente abbia avuto o abbia difficoltà a relazionarsi nel corso della sua vita.

In questo modo, il paziente potrà interagire con queste persone in modo artificiale e affrontare i suoi problemi relazionali a diversi livelli.

La realtà virtuale contribuisce, tra le altre cose, a superare parzialmente la paura del giudizio altrui:

se un paziente non si sente a suo agio trattando con un terapeuta, potrebbe essere incoraggiato a trattare con un computer.

È importante sottolineare che nessun paziente può essere sottoposto a terapia, sia essa in presenza o a distanza, senza la supervisione di uno psicologo o psichiatra.

Applicazioni per disabili:

La realtà virtuale permette alle persone con disabilità fisiche o mobilità ridotta di vivere esperienze a cui, altrimenti,

non avrebbero accesso, come ad esempio l’esplorazione di ambienti naturali, le attività sportive, ecc.

Inoltre, rappresenta un vantaggio educativo e innovativo grazie al quale molte persone disabili possono imparare come si svolgono determinate attività quotidiane.

Meditazione e gestione dello stress:

La possibilità di ricreare virtualmente qualsiasi tipo di ambiente è molto utile per le applicazioni nel campo della meditazione guidata e della gestione dello stress.

In una sala d’attesa molto rumorosa o in un ufficio pieno di persone in piena attività lavorativa, un dispositivo di realtà virtuale con applicazioni per meditare può essere ideale per rilassarsi.

Inoltre, questo tipo di applicazioni può migliorare la gestione delle crisi di ansia o degli attacchi di panico.

Gestione del dolore:

La grande capacità di immersione che possiede la realtà virtuale risulta molto utile nella terapia del dolore o durante trattamenti o operazioni particolarmente invasivi, e può contribuire alla riduzione della quantità di anestesia necessaria. Grazie alla realtà virtuale, un paziente la cui mente sia in un altro luogo si astrarrà da ciò che gli succede nel corso di un intervento.

Valutazione delle lesioni cerebrali e riabilitazione:

Il paziente si sottopone a una serie di prove che lo porteranno a interagire in situazioni quotidiane.

Questo metodo facilita una valutazione precisa della gravità delle lesioni subite e, di conseguenza, permette un’assistenza che si adatti meglio alle esigenze di riabilitazione di ciascun paziente.

LABORATORIO VIRTUALE 360°

FORMAZIONE CON TOUR VIRTUALE INTERATTIVO

Possibilità didattiche e formative:

  • Medici e personale sanitario

La creazione di esperienze che riproducano situazioni critiche con i pazienti è uno strumento molto utile per la formazione del personale sanitario. D’altra parte, l’uso di tecnologie complementari ai visori di realtà virtuale, come guanti o tute speciali che permettano di riprodurre stimoli tattili, può anche contribuire alla formazione dei chirurghi.

  • Tecnici

La realtà virtuale permette di formare i tecnici nella gestione di situazioni di emergenza senza mettere in pericolo la vita di nessuno. Il grado di realismo è così elevato che queste esperienze risultano veramente arricchenti e formative. La redditività di questo sistema permette che le esperienze formative raggiungano migliaia di persone tramite streaming 360, oltre a fornire un vantaggio fondamentale: una formazione omogenea per tutto il personale sanitario.

realidad virtual sanidad salud two reality oculus samsung gear

realidad aumentada sanidad control remoto

Se sei interessato alla realtà virtuale per la sanità, contattaci senza impegno.